In vetrina

 

Santa Barbara Megalomartire (cat. 141 sez. icone lignee)

Anche il culto di santa Barbara è giunto in Russia, e più in generale in tutti i popoli slavo-ortodossi, da Bisanzio. Tra le più antiche icone che raffigurano la Santa ricordiamo quelle della scuola di Pskov , nel nord della Russia, risalenti ai secoli XIV-XV e dove solitamente Barbara veniva rappresentata a mezzo busto, vestita elegantemente in conformità alle sue origini nobiliari.

È solo più tardi, a partire dal XVIII secolo, quando Barbara  diventa  una delle Sante più venerate nel mondo ortodosso, che compaiono alcuni elementi nuovi nell’iconografia: la corona ( dapprima evoluzione del diadema non compreso correttamente ma poi considerata corona del martirio) e la raffigurazione del monastero di San Michele, che secondo la leggenda, custodisce le reliquie della santa.

In anni recenti il Patriarcato di Mosca ha proclamato Santa Barbara “protettrice celeste delle armi missilistiche a scopo strategico” e infatti, nel 1999, una sua icona navigò nello spazio a bordo della stazione orbitante MIR.  Chissà se non abiti anche la stazione ISS 42/43 Futura, tanto attuale in questi giorni, insieme alla ben visibile Madre di Dio di Kazan?

 

  Il prossimo appuntamento è previsto per Domenica 19 Aprile 2015  a VILLA GLORI, Roma  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi siamo

Imago Lignea nasce nel 1995 per la vendita e il restauro di antiche icone e sculture lignee.
È il risultato di decenni di collezionismo di icone russe, greche, bizantine e balcaniche, di icone russe metalliche e di antiche sculture lignee.

Imago è la traduzione latina della parola greca “eikon” (είκών=immagine) e, nel nome della Galleria e nel titolo del sito, è stata usata quasi a voler fare da ponte tra l’Occidente e l’Oriente, intesi nel senso della divisione dell’Impero Romano, compiutasi alla fine del IV secolo.
Il perché di Lignea è ovvio, anche se, soprattutto negli ultimi anni, le icone russe metalliche, chiamate anche, non sempre in modo appropriato, “icone da viaggio”, hanno incominciato ad avere il loro giusto apprezzamento.

Chiara Belletti con suo padre Piero ritratti nella loro Galleria tra le icone russe

SEDI

In apertura del sito, in alto a sinistra, si può vedere la nota silhouette della Mole Antonelliana: il luogo fisico della nostra Galleria si trovava infatti a Torino, a pochi passi sia dalla Mole sia da Piazza Vittorio. Ora il negozio è ufficialmente chiuso perché Piero si gode una meritata pensione.

Potete ammirare le nostre opere sul sito in questione, nella sezione icone.

Siamo inoltre presenti con una selezione di opere, sempre diverse, ogni prima domenica del mese allo storico Mercato di Antiquariato di Ponte Milvio o la terza domenica del mese a quello di  Villa Glori  a Roma. Orario 8.30-17.30.  E sempre a  Roma apriremo presto un nuovo studio/punto vendita.

Il prossimo appuntamento  è previsto a Villa Glori Domenica 19 Aprile 2015

LABORATORIO

E’ attivo il laboratorio di restauro di icone e sculture lignee a Roma (zona Cassia – Tomba di Nerone).
Per fissare un appuntamento chiamare il +39  348 791 5105  o scrivere direttamente a:info@imagolignea.it

Per gli affezionati clienti torinesi e non: previo contatto e-mail o telefonico, è ormai collaudata la pratica di spedizione dei pezzi da restaurare a Roma, tramite corriere espresso. Eseguito il lavoro, le opere restaurate saranno rispedite al mittente senza ulteriori costi aggiuntivi.

Le icone da restaurare o da sottoporre alla nostra attenzione possono anche essere consegnate presso il nostro stand a Ponte Milvio o Villa Glori nelle date sempre aggiornate sul nostro sito.

VENDITA, RESTAURO, PERIZIE

Oltre ad occuparci di vendita e restauro delle icone e dei manufatti lignei, eseguiamo valutazioni e perizie di qualità, di valore e di attribuzione di qualsiasi icona in vostro possesso. Questo perchè Chiara, oltre ad essere una valente restauratrice di icone, è anche Perito del Tribunale di Torino e della Camera di Commercio di Roma (ruolo n. 1942).

Chiara Belletti al restauro “in diretta” durante il Mercato Antiquario di Ponte Milvio